I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi acconsenti l'uso dei cookie.
Scopri di più Ho Capito
Dakar 2017
Roboforex is an official sponsor
of "Starikovich-Heskes Team"
at the Dakar 2017
Home / Principianti / Cosa rappresenta Forex / Storia Forex
Fai una domanda
Non hai trovato le informazioni che cercavi? Fai le tue domande e ricevi una risposta online!
Avvia Chat
O inserisci il tuo numero di telefono nel mudolo sottostante e sarai ricontattao subito.
Per essere ricontattato




Storia Forex

Il denaro è sempre stato il denominatore di valore, poiché è il materiale di denaro che è sempre stato valutato : pellicce, oro, argento, ecc. Quindi, era noto, per esempio, che un franco francese conteneva una certa quantità di oro, mentre una sterlina inglese aveva un’altra quantità di oro.

Tuttavia, il numero sempre crescente di beni venduti ha reso impossibile la produzione della quantità richiesta di denaro da oro e da altri materiali preziosi. Pertanto, si era cominciato a produrre denaro con materiali meno costosi e più accessibili, e questo creava il problema della determinazione del rapporto di una valuta con l’altra.

Per risolvere la situazione, è stato adottato il primo sistema di regole internazionali che disciplina le operazioni di cambio ed è stato chiamato Gold Standard. Questo sistema è stato introdotto tra il 1803-1825, dopo le guerre napoleoniche. L’idea del Gold Standard era che i paesi partecipanti dichiaravano sulle loro monete il contenuto d’oro, e garantivano lo scambio dei loro soldi in oro in conformità con la quantità prescritta, e ogni paese partecipante era tenuto a fare questo. Il Gold Standard è esistito fino alla prima guerra mondiale resistendo a diverse crisi, in quanto non tutti i paesi potevano fornire uno scambio costante delle loro valute per l’oro.

Durante la seconda guerra mondiale, non c’era un sistema solido per la regolamentazione dei cambi forex online. Tuttavia, in quel periodo apparvero le prime società finanziarie internazionali. Nel 1930 a Basilea (Svizzera), è stata istituita la Banca dei Regolamenti Internazionali per sostenere i giovani paesi indipendenti che avevano un saldo insufficiente dei pagamenti.

La prossima fase di ordine finanziario globale è stata l’introduzione degli accordi di Bretton Woods, che hanno avuto un impatto significativo sul settore economico e bancario dei paesi membri. Diamo uno sguardo più da vicino a questo.

Nel 1944 , gli Stati Uniti hanno ospitato la Conferenza di Bretton Woods, che ha segnato la fine della rivalità anglo-americana. La conferenza ha visto la partecipazione di due personaggi di spicco: Harry Dexter White (USA) e John Maynard Keynes (UK). Avevano sviluppato e adottato un nuovo sistema di sviluppo globale finanziario.

Le principali disposizioni del sistema di Bretton Woods:

  • Due valute sono state assegnate a servire come riserva internazionale - la sterlina inglese e il Dollaro USA.
  • FMI (Fondo Monetario Internazionale) è stato creato per diventare il settore più importante che controlla le relazioni economiche e finanziarie internazionali. In origine, il fondo emetteva titoli di stabilizzazione per i paesi che rispettavano la normativa del FMI.
  • Le parità delle monete erano state stabilite e legate al dollaro USA. La variazione ammissibile era dell'1%. Il dollaro, a sua volta era stato associato a un oncia d’oro.
  • I membri del FMI effettuavano depositi in oro e valute.
  • Il membro del FMI poteva cambiare le parità solo previo accordo con l’FMI.
  • Entro la fine del periodo di transizione, tutte le monete sarebbero dovute essere convertibili , in modo che tutti i paesi devono avere riserve internazionali ed effettuare interventi sui mercati valutari, se necessario.

Nel 1947 è stato introdotto il programma per la ripresa dell’economia europea. Il segretario di Stato americano Marshall, nel suo rapporto ha descritto il piano in base al quale l’economia europea doveva raggiungere un alto livello di sviluppo e sarebbe stata in grado di sostenere il potere militare. L'obiettivo principale di questo programma era quello di prevenire lo sviluppo del comunismo e di colmare il divario del dollaro. Mentre nel 1949 le passività in valuta estera degli Stati Uniti prima che l'Europa rappresentava per 3,1 miliardi di dollari, 10 anni dopo, questa cifra ha raggiunto 10,1 miliardi di euro.

Nel 1964, il Giappone ha dichiarato la propria moneta come convertibile , dopo che è diventato chiaro che gli Stati Uniti non potevano più mantenere il prezzo di un’oncia d’oro, e questo ha presentato una minaccia per gli Stati Uniti. L’amministrazione del presidente Kennedy aveva fatto alcuni errori, tra cui l’introduzione del programma di riduzione volontaria dei prestiti esteri share, e la tassa sul tasso di interesse dei differenziali, che ha portato a maggiori costi per i mutuatari stranieri e ha causato la formazione del mercato degli eurodollari.

Nel 1967 la svalutazione della sterlina inglese ha inferto l’ultimo colpo al sistema di Bretton Woods, che risultava nella bilancia dei pagamenti del deficit degli Stati Uniti, causando la diminuzione delle riserve auree di 18-11 miliardi di dollari e un aumento del debito estero.

Nel 1970 l’America ha avuto una grave crisi del dollaro a causa dei tassi di interesse più bassi sui depositi, causando un deflusso di investimenti da parte degli Stati Uniti alle banche europee, dove i tassi di interesse erano più elevati.

Nel maggio del 1971 i Paesi Bassi e la Germania hanno dichiarato le loro valute fluttuanti. Nel mese di agosto dello stesso anno, il presidente americano Nixon è stato costretto a interrompere temporaneamente la convertibilità del dollaro in oro. Alla fine del 1971, allo Smithsonian Institution di Washington è stato fatto un disperato tentativo di salvare il sistema di Bretton Woods, aumentando l’intervallo di variazione ammissibile dei tassi di cambio al 4,5 %. A quel tempo era denaro enorme, ma non ha salvato la situazione. Le Borse europee e giapponesi erano chiuse, e il governo degli Stati Uniti ha registrato una svalutazione del 10 per cento del dollaro. Le valute dei paesi sviluppati hanno cessato di aderire alle parità fisse e hanno cominciato a fluttuare liberamente.

Nel 1973-1974 il programma di riduzione volontaria dei prestiti esteri share è stato interrotto e la tassa sui differenziali di tasso di interesse è stata abolita. Il sistema di Bretton Woods ha cessato di esistere. Prima del collasso, gli agenti valutari hanno ricevuto enormi profitti da operazioni di trading. Questo è stato osservato durante la cessazione degli investimenti da parte delle banche centrali. Tuttavia, dopo che i tassi di cambio fissi erano stati cancellati, i trader sono stati notevolmente limitati in opportunità. La maggior parte delle banche hanno subito perdite enormi e le due più grandi – “Franklyn National” e “Bunkhouse Hershtadt” - sono andate in bancarotta a causa del trading senza successo.

Nel 1976 , alla Conferenza di Giamaica a Kingston, i leader dei paesi del mondo hanno adottato nuove regole per il sistema monetario mondiale, secondo il quale l’oro non era più utilizzato come un mezzo per coprire la carenza di valuta nei pagamenti globali. Ora, il regolamento delle relazioni monetarie e convertibilità delle monete delegato ad organizzazioni internazionali. Le monete nazionali sono state usate come elementi di pagamento. Le operazioni in valuta estera sono state effettuate attraverso le organizzazioni bancarie commerciali. È stato nel 1976, quando un nuovo sistema di scambio di valuta di tassi di cambio fluttuanti controllati è entrato in vigore.